• Firenze - Chiesa SS. Nome di Gesù ai Bassi

  • 39055781896

LO SCARABOCCHIO

Storia di un Giornalino


Nato a un anno dalla chiusura del Notiziario del Gruppo Missionario per offrire alla Parrocchia una pubblicazione meno specialistica della precedente, avrebbe voluto essere capace d’interessare e coinvolgere una platea più vasta e realizzare un contatto vivo e diretto con tutti gli appartenenti alla Comunità dei Bassi.

Il giornale si proponeva di fornire informazioni pratiche sulle attività condotte in Parrocchia, offrire spunti di meditazione e di preghiera personale. Si proponeva anche di evidenziare i problemi del Quartiere e quelli di pressante attualità. La pubblicazione si rivolgeva a tutti ed era per tutti. Ogni numero si chiudeva con una sezione dedicata ai giochi e alla enigmistica.

Il titolo fu scelto a maggioranza dalla redazione perché giudicato emblematico del fatto che nessuno dei redattori era un vero professionista e nessuno di loro aveva la pretesa di riuscire a realizzare nulla più di uno… Scarabocchio.

All’epoca non esistevano PC, editori di testi, scanner e stampanti. Ricorderete che ogni articolo era scritto a macchina e stampato con la tecnica del ciclostile ad alcool. Le immagini erano realizzate con la tecnica della serigrafia.  Per ogni disegno veniva preparata una matrice incisa con apposite sgorbie, utilizzata poi per l’inchiostratura a rullo. Un lavoro complicatissimo, altro che Power point.

Ecco qui raccolti i 12 numeri dello Scarabocchio, più l’edizione straordinaria del giugno 1983. E’ possibile visionare il contenuto di ogni singolo numero, salvarlo o stamparlo, come più vi aggrada.