Una Giornata Mondiale


DOMENICA 18 NOVEMBRE 2018

II GIORNATA MONDIALE DEI POVERI

QUESTO POVERO GRIDA E IL SIGNORE LO ASCOLTA


Rispondendo all’invito di Papa Francesco che ci invitava a dare concretezza alle parole del salmo “i poveri mangeranno e saranno saziati” (Sal 22,27), anche quest’anno la nostra comunità parrocchiale del SS Nome di Gesù ai Bassi, attraverso il gruppo CARITAS, ha voluto offrire un momento di convivialità e condivisione intorno alla mensa, offrendo un pranzo alle famiglie che sono seguite dal Centro d’ascolto.

Al pranzo hanno partecipato circa 100 persone, di cui 80 erano i componenti delle famiglie invitate e 20 i volontari che li hanno serviti a tavola ed hanno preparato per loro a partire da sabato, un vero “pranzo domenicale” con antipasti, 2 primi piatti, vari secondi, vari contorni, dolce, frutta e caffè. Tra i volontari sguinzagliati per il servizio ai tavoli spiccavano una decina di giovani della parrocchia (guidati da Don Alessandro Clemenzia-qualcuno afferma averlo visto anche a rigovernare…!!!- coadiuvato da Marco, Silvia e Tore) che hanno svolto il loro compito in maniera impeccabile (a detta di tutti): è stato molto bello vedere tanti giovani offrire parte della loro giornata al servizio dei fratelli. Speriamo che anche per loro sia stata una bella esperienza e che ci possano essere altre occasioni per collaborare.

Come potete vedere anche dalle foto, già dal sabato sera un gruppo di donne (non solo) volenterose capitanate da Giovanna, affiancata da Rosetta,Afra,Bajja, Annamaria e Maria Rosaria, con l’aiuto di Felicetta, Concetta,Rossella e Mariella con la supervisione di Gianni e Aldo, avevano già apparecchiato di tutto punto con tovagliette disegnate con il menù e portabicchiere a forma di fiore, così come i fiori disegnati per i tavoli (opere di Maria Rosaria), mentre in cucina già si stavano preparando sughi ed intingoli succulenti per il giorno dopo. Ed intanto cominciavano ad arrivare anche tutti i dolci preparati in casa dai tanti che si erano resi disponibili (grazie mille!!! Veramente ottimi tutti…).

Al mattino Aldo e Allal hanno infine dato fuoco al grande braciere per cuocere chili e chili di pollo alla griglia…(Cottura e condimento perfetti!). Alle 12,30 (o giù di lì per attendere gli ultimi ritardatari) Don Enrico ha aperto il pranzo con una breve preghiera, dando inizio così alla distribuzione delle prime portate. Intorno alla tavola imbandita e con quanto siamo stati capaci di offrire, nessuno si è più sentito estraneo o ospite, ma tutti siamo stati insieme in questo momento di partecipazione e convivialità.

Al termine del pranzo ha avuto inizio lo spettacolo musicale dal vivo di Manuela, accompagnata al piano e in voce dal maestro Silvano e con la collaborazione tecnica (e canora) di Roberto. Anche in questo caso la partecipazione del “pubblico” presente in sala è stata attiva e molto coinvolgente: Manuela riesce sempre ad emozionare chi l’ascolta con il cuore. Alla fine del concerto è stata anche offerta una piccola merenda a quanti hanno assistito allo spettacolo.

E’ d’obbligo un doveroso e sentito ringraziamento a tutti quanti hanno collaborato e si sono impegnati per la realizzazione di questa giornata che ha permesso di offrire a tanti nostri amici una domenica diversa…come fossimo davvero “in famiglia”.

Alessandro



 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *